DIZIONARIO ETIMOLOGICO ONLINE
Home - Informazioni - Abbreviazioni - Contatti

RICERCA

mormorare
mormoreggiare
mormorio
moro
moroide
moroso
morsa

Moro





Copyright 2004-2008 Francesco Bonomi - Vocabolario Etimologico della Lingua Italiana
Tutti i diritti riservati - Privacy Policy



Simone Secchi Sindaco di Greve in Chianti






















8 Mussulmani della costa orientale dell'Affrica. Come aggetta vale Di colore oscuro, che in spagnuolo dicesi anche « morene » [nel qual senso Plauto usa mòron). Le altrespecie originarie della China e della Persia, moruse, polac. morwoc, lituan. m o ras, irland. meren): dal Za. al colore possa essere stata tratta anche dai- frutti scuri del gelso (v. Moro 2). Deriv. Mor acchittalo; Morello; Moresco; Morétto-a-ina» 2. Nel significato di Pianta confronta col rum, mura, prov. cai. e sp. mora, ant.fr, meure, mod. mure, port. genericamente di tutti i popoli di razza negra. Si dissero la voce m òrulus], e non si esclude che l'applicazione amora, {med. alt. ted. mùr-boum, ang. 'sass. mór-beam, ingl. mul-berry, boem. voce di origine semitica, probabilmente troncata dal gr. SIKÒ-MOROS sicomoro, che significò il medesimo. Genere di piante della famiglia delle orticacee, detto anche G-elso (v. q. voce). [La prima specie conosciuta fu ì\Morus nigra, nota agli frutto nero e rinfrescante detto Mora (lai. mòrum===^r. maomettani che invasero nel sec. Vili la Spagna, perché calarono in questa regione dal paese de' Mauri (oggi Marocco) ed erano accompagnati da molti seguaci di razza nera: d'onde poi si disse in generale di tutti ir Saraceni e in special modo dei antichi per il suo piccolo mòro 1. prov. m or; sp. e pori. moro (onde morene): dal gr. MAYRÒS oscuro, cupo [onde il lai. MÀURUS, poscia contratto in MÒRUSJ, indi abitante di pelle scura di un paese dell'Affrica, MÒRUS [•=^gr' morea] che si ritiene che perciò fu. detto Mauritania, e quindi in generale africano. Nome antico degli abitanti del Nord dell'Affrica e indi Mori anche gli Arabi le 2 il E-òvo (lai. rubus), che è della famiglia delle cui foglie servono specialmente per l'alimentazione » anche di bachi da seta, sembra venissero introdotte in Europa dopo il sec. v dell'era cristiana insieme al seme del baco suddetto. Chiamasi poi volgarm. « Moro rosacee; e ciò per una somiglianzà dei suoi frutti con quelli del Gelso, ovvero per il colore mòro, ossia nero, dei frutti medesimi]. intrudere pelletteria satiriasi disorbitare dalia bordoni potare striccare aberrare cavalleggiere digamma marabuto omai conifero sergozzone fecolento spunzecchiare caperuccia ciniglia affidare addogare minotauro conversione cantera dialettica cospicuo aggattonare boa prosciutto sarcofago cristallo decamerone mezzeria cubiculario idillio sequestro sanzione istiologia cuticagna schincio patognomonico inacerbare ruggire piccione ingenito colonia stinche orgasmo inventivo accaffare parentesi gremire Pagina generata il 22/10/19