.

 DIZIONARIO ETIMOLOGICO ONLINE
Home - Informazioni - Abbreviazioni - Contatti

RICERCA

mascalzone
mascavato
mascella
maschera
mascherone
maschiare, mastiare
maschietto

Maschera





Onecoin

Il modo
più moderno
di perdere
i vostri soldi.

Attenzione

Non investite in Onecoin
È un modo quasi certo di rimetterci soldi.
Non è una crittovaluta, è un schema piramidale stile catena di Sant'Antonio.
Potete trovare ulteriori informazioni su onecoin

Copyright 2004-2008 Francesco Bonomi - Vocabolario Etimologico della Lingua Italiana
Tutti i diritti riservati - Privacy Policy



Atlante Storico
Il pių ricco sito storico italiano

La storia del mondo illustrata da centinaia di mappe, foto e commenti audio






















6 larva aspetto cammuffato per incutere paura. L terminazione ARA (onde mand'-sca allo stesso modo che il lai. mandųcu č da Plauto usato nel senso di fanta sma, spauracchio, orco [cfr. occitanico rou mčco, che vale lo stesso e pare deriv dal lat. ruma gola, e il dialett. romagr papon, che significa mangiatore non puō spiegarsi e ind māschera fr. masque; sp. e pori. mascara: dal lai. medioev. MĀSCA strega, tuttora vivo in questo senso nel dialetto piemontese, che trova origine nel? aulice alto siasi fatt MASCRA, con inserzione allargato in MASCARA, e che siasi quind formato come lo sp. e a scara buccia di cipolla ec il cai. plātara piatto da piai piatto, V ii tartaru-ga da tartu-ca. Altri con giunge a MANDUCARE s non ritenendo che da MASCA dė una R, mallo, scorza da casco cranio, coccio, tedesco, leggesi anche nelle leggi lon gobarde e cfr. col prov. m a se e mascol stregone: dal quale significato sarebb( poi trascorso alPaltro di fantasma, e orco onde si avrebbe la mangiatrice de'fanciul li: e vi č pure chi la connette al gemi MASA pasto, pezzo, brano, che porfcerebb alla stessa spiegazione. Il Devio, il MahD il Dozy ed altri, contrariamente alla opi mone del Diez, propongono e sostengon con splendidi argomenti Varab. MASOHA 5 viso onde i verbi Bp. e pori. mascarrar, dalle crociate, che darebbe ragione anche della terminazione: ma, osserva il Delātre, il b. laiģ mas e a, mascara trovasi in manoscritti anteriori alle crociate! prov. mascarar, ant.fr. mascarar, mascurer, mod. māchurer (che cfr. col fiamm. maschelen, RA o MASOHARAT buffonata, usata dal Buonarroti per lividura., non sono che derivati della voce Ģ maschera ģ nel senso di cosa che copre o camujf'a il volto, sebbene altri pretenda la cosa viceversa]. Viso di cartone o di cera dipinto, di cui si copre la faccia per non farsi conoscere o per rappresentare qualche cosa. Vale anche Persona [Lo sp.eport. mascarra, cai. mascāra Vani. fr. mascarel (che cfr. col fiamm. medioev. maschel, mascher, e ang-sass, m a sere) macchia nera nel burla [che trova la sua base nel verbo SACHIRA deridere, burlare] forse venuto māscheren), tingere di nero, macchiare, imbrattare e Vii. mascherizzo mascherata, e figurai. Apparenza, Persona finta. Deriv. Maacheraménto} Mascherare ; Mascherata; Mascherino; Mascherane; Smascherare. Ofr. Mascagno. urbe sapore pagaccio tralice assassino pellicano i adagio sfracassare proludere massacro disporre renella bagattino babbaleo polisarcia apparire preludere presto maleficio pagare almo tovaglia grancevola diamine feccia dottore sconvolgere bimano francare facile mazzera galbano amo bigutta tartagliare estremo smorzare cuocere tormento mirabolano emissario levirato bosco settanta accucciarsi spacciare torzuto guazzo accodare carabattole flagellato Pagina generata il 22/08/17