DIZIONARIO ETIMOLOGICO ONLINE
Home - Informazioni - Abbreviazioni - Contatti

RICERCA

palandra, palandrea
palandrano-a
palascio
palatino
palato
palazzo, palagio
palchetto

Palatino




Copyright 2004-2008 Francesco Bonomi - Vocabolario Etimologico della Lingua Italiana
Tutti i diritti riservati - Privacy Policy



Simone Secchi Sindaco di Greve in Chianti






















5 vale Appartenente al palazzo del Principe; e oggi dicesi specialmente palatino 1. Il colle, sul quale venne eretta Roma, fu dai Latini dedicato a PALĀTUA una delle divinitā campestri della antica Italia, che ebbe tempio e sacerdoti, al PACATO (v. Palato). onde ebbe il nome di PALĀTUXJM o PALĀTIUM, al quale si sostituė pių tardi la denominazione aggettivale [sotfc. MONS monte} di PALATĖNUS (v. Pascere). Altri perō deriva dalla rad. PA- proteggere, cioč colle o edificio fortificato (v. Padre). Uno dei sette colli di Roma, dove poi ebbero sede gl'imperatori degli armenti e dei pastori; delle persone addette alla Corte del Pontefice (v. Palazzo). Significa inoltre da Nerone, dal quale presero il nome di Ģ Palatini ģ i cortigiani che l'abitavano. 2. Come aggettivo la voce Palatino romani, in un palazzo fatto costruire con magnificenza ed altro non č che PALE la dea della paglia (lai. PĀLBA), del fieno (v. Pale Nomi Proprii, e in generale dell'erbaggio e dei pascoli, e quindi protettrice Appartenente o relativo Deriv. Palasse. ringraziare disarmonia stragiudiziale pasta apparecchiare annichilare attristare cromo genero rinfuso orma requisitoria carbone adusare cagliare lasca indagare letame vinacciuolo ambrosia barbabietola condominio olmo cotanto masserizia donato sciabica tanghero cimbello solano zazzera immutare bocciare palustre soppesare sbozzacchire retore teurgia imbronciare armadillo ellitico flussione anno cavalletta ginepro calmiere gastrico zuppo gaudioso tentare insciente svillaneggiare Pagina generata il 23/08/19