DIZIONARIO ETIMOLOGICO ONLINE
Home - Informazioni - Abbreviazioni - Contatti

RICERCA

la

labarda
labaro
labbia
labbro
labe

Labaro




Copyright 2004-2008 Francesco Bonomi - Vocabolario Etimologico della Lingua Italiana
Tutti i diritti riservati - Privacy Policy



Simone Secchi Sindaco di Greve in Chianti






















6 dei cavalieri, ma ciņ deve accogliersi segno vincerai. ląbaro == base. lai. LĄBABUM === 6. gr. LABARŅN, voce probabilmente formata dal eelt. la bara a stendardo da LAB alzare. con sospetto, poiché a parte la eccezione fonetica questa voce non trovasi nei classici latini. Era il vessillo imperiale introdotto Altri da Oostantino, che giova ricordare aver al vessillo iella cavalleria e consisteva in un pezzo rettangolare di seta, sospeso Questo sacro vessillo venne abolito da Giuliano l'Apostata ? poscia restituito da Graziano e da Valentino nel IV. secolo della Chiesa. La suddetta forma d'insegna vedesi ggi rimessa in uso all'asta meģiante una sbarra trasversale, riccamente ornata d'oro e ricami, con la figura della sroce e il monogramma di Cristo per stemoaa e col motto in hoc signo vinc&s » m questo avuto La sua prima educazione nella Gallia. Nella forma i] labaro rassomigliava gr. LĄPHYRA (cangiata PH in a) spoglie, bottino, Q dicono fosse l'appellazione generica di qualunque vessillo, e specialmente di quello danno al vocabolo un' origine pił antica e lo fanno discendere dal da molte corporasioni di arti e mestieri. fango si stempiato morvido piviale oricella ritrovare primario camino i conchiudere narrvalo giurare prefisso vidimare gherminella posliminio proiettare pericardio cantimplora rosignuolo disaggradevole concernere abbrustolare ovazione esoso senatoconsulto paraggio ramaia dionisia cerbottana commiato spargere flussione fancello trafusolo revisione peccare scirpo accusativo clivo furia pigna filigrana affranto torpiglia mogano tracciato area emorragia sussecutivo ab Pagina generata il 12/12/19