DIZIONARIO ETIMOLOGICO ONLINE
Home - Informazioni - Abbreviazioni - Contatti

RICERCA

bau, babau
baule
bautta
bava
bavaglio
bavella
bavera

Bava





Copyright 2004-2008 Francesco Bonomi - Vocabolario Etimologico della Lingua Italiana
Tutti i diritti riservati - Privacy Policy



Simone Secchi Sindaco di Greve in Chianti






















1 onde babear; /r. bave onde baver bava sp. bab sbavare e anche discorrere; cai. babeig; prov. il solo verbo bavar; 6 tanto vero che P./r. Bvero-a; Bavira Bavetta; Bavoso; pori. bava: da un supposto lai. pop. BB^ che la Crusca sulla scorta del Diez die voce formata (alla pari BAVE vale ari cera vaniloquio del ted. di provin eia BAP o BAB labbro) coi suoni labia] esprimeDti appunto la formazione dell bava sulle labbra, ciarliere, e Valb. BEB bambino (cf Babbano, Bambino, Baffo, Beffa). Quell saliva che cola naturalmente dalla bocc dei bambini che mettono i denti; per si milit. Quell'umore viscoso come schium che esce dalla bocca degli animali. PC si disse Bava (pori baia) un Pie colo soffio di vento, che non si distingu per altro che per un po' d^increspatur della bava, detta anche Bavella; Bava a cagione di si migli an za, quella Scabrosi! esteriore del getto di metallo, alla superficie del mare, presa simili tudin dal lieve uscito eh sia dalla forma. Deriv. Bavglio; Bavella; specialmente dei barn bini, soffio che mette fuori il bambin che sbava; Bava la Seta che no: ha nerbo, e non ha maggior consistenz infantile, e il sic, VAV. bava e bambino, il /r. BAVEUX bavoso st di fronte a BAVARO == prov. BAVECS (g BBAX) Imbavare; Sbavare. meditullio parpagliuola denigrare riguardo prefato semenza debilitare scorniciare belva sprangare uncico comizio cannella gamba flosculo scarnescialare afa tanaglia quieto dragante ecumenico ingrottare arancio nato nottola Pagina generata il 20/10/19