DIZIONARIO ETIMOLOGICO ONLINE
Home - Informazioni - Abbreviazioni - Contatti

RICERCA

menare
menata
menchero
mencio
menda
mendace
mendicante

Mencio




Copyright 2004-2008 Francesco Bonomi - Vocabolario Etimologico della Lingua Italiana
Tutti i diritti riservati - Privacy Policy



Simone Secchi Sindaco di Greve in Chianti






















6 ne e (principio sec. xiv) sottile, tenue, delicato. Si potrebbe credere derivato dal lat. MIN(┘)T ius pi¨ piccolo (cfr. Sminuzzare) o da MINUTIRE, onde AM-MENCIRE, di cai M╔NCIO sarebbe participio troncato ragioni fonetiche non facessero per AM-MENCITO, come Fino===^mo: stesso e ricasca, se non v' Ŕ chi lo sostenga; ovvero Che non resiste di min piccolo, che fanno capo alla stessa radice di Meno e Minuto, e da alcuno degnali pu˛ essere regolarmente uscito dal Diez. Il gotico ha minz piccolo, minnizan pi¨ piccolo, minzj an == ang-sass. minsj an diminuire, Va. a. ted, minnist [mod. mindestj ==== nord. ted. minst, superlativo anche il francese, dappoichÚ giova osservare che la voce italiana Ŕ pi¨ preferire la derivazione germanica proposta antica della francese. Quindi Mencio sembra voglia dire che vien meno o rimpiccolisce sotto la mano. [Altri pensa alPara6. menchus magro, estenuato}, e lo Scheler se trae il fr. m i ne e dal lat. M└NCUS manco, per mezzo di *manciusj. Che non pu˛ reggersi sopra se mÚncio cfr. /r. m i al tatto, Floscio, contrario di Consistente; ed anche Debole, Gracile, Esile; Estenuato, che stando alla etimologia dev^essere il significato primitivo. Iteriv. Ammencire; Smencire; Streminzire. proquoio peschiera nevrosi bagliare ribalta persia ornitologia riottare catrame sanguinaccio sequenza igroscopio corrotto dimenare leggiadro arguto gorgozza immagazzinare pettiere avena mansueto consapevole iutare arca dissono soggettivo sconquassare scheda fatta maestranza illustre divisa presto avvedersi esigere deuteronomio lascito gargia ponente tenore rodere evacuare buttero redintegrare epatta pettine scampare matrice filosofema Pagina generata il 17/10/19